photo il blog tra immagini e parole_zpsqgtslwns.gif

martedì 31 maggio 2016

ciao maggio, arrivederci


Con più nuvole che sole mi hai portato un po' di tutto: sorprese e malinconie, dispiaceri e risate, novità e dolore, meraviglia e tristezza, sofferenza ed energia... insomma, ho potuto VIVERE anche questo mese.

Ciao maggio, se dio vorrà ci si rivede l'anno prossimo.

 







 


 





 







 









 

scritte sui muri


Mi dà veramente fastidio quando vedo i muri di case, opere pubbliche o, peggio ancora, opere d'arte e palazzi storici imbrattati da scritte sconclusionate. L'inciviltà dilaga...

Però devo ammettere che a volte alcune frasi mi fanno sorridere, se non addirittura ridere! Così come certi cartelli che spesso fanno a botte con l'italiano più basico.

Ho raccolto alcuni di questi esempi in giro per il web, buon divertimento  ;)


Urge sgrassatore!

 
Ecco, appunto...


benevolo...


 lapidario
 

la mamma è sempre la mamma


italianizziamo!


labbra che si vedono al buio!


saggezza...


senza parole  :)


senza parole 2  :))


scusa!


gelataio umorista







lunedì 30 maggio 2016

e per iniziare la settimana...


...solo una poesia

˙··.· Voltati, senza dar peso,
come si fa quando i pensieri nell'aria scivolano via,
voltati per abitudine, lenta, senza senso
come quelle donne che per strada girano
la testa per un uomo, in casa, o sulla porta,
voltati per simpatia d'un rumore lontano,
o d'una rondine su nel cielo stravolta,
voltati senza sapere,
per volontà d'un qualche pensiero bizzarro, o per bugia,
voltati per ritornare...
·.·`*·˙

  (F. Loi)



domenica 29 maggio 2016

i vecchi

Oggi ricorre il primo anniversario della morte di mia suocera e così io e il Marito siamo andati alla Messa in suo ricordo, celebratasi presso la chiesetta della Casa di Riposo del paese, il luogo in cui la nonnabis ha vissuto gli ultimi 5 dei suoi gloriosi 95 anni: tenace e battagliera e carabiniera fino all'ultimo.

Ci siamo piazzati in fondo alla chiesetta perchè soffro tantissimo il caldo e là si soffoca veramente, e così avevo davanti a me tutta una distesa di teste canute e stanche....

La maggior parte degli ospiti sta in carrozzina, alcuni sono vigili e attenti alla cerimonia, altri non sembrano nemmeno di dare a vedere di capire dove si trovino.

Ho immaginato la vita di queste persone anziane, a quanto avranno lavorato e di come si saranno sacrificate ai loro tempi, ed ora eccole lì...ad aspettare...

Devo dire che quasi tutti avevano accanto un parente, e mi sono augurata che non fosse una presenza data solo dal giorno festivo; ho sperato che questi vecchi avessero il conforto di visite frequenti dei loro cari, così come noi andavamo ogni santissimo giorno (anche più di una volta al giorno) da mia suocera.

Meglio non pensare a quando sarà il mio turno.

Meglio vivere alla giornata e godermi ogni momento di serenità  che la vita mi offre.

Meglio pensare che a 95 anni sarò ancora così, come nella foto che segue: mia suocera che fa un pisolino seduta al tavolo dopo il pranzo domenicale a casa mia. Non voleva andare a sdraiarsi per "non perdere tempo"    :)






sabato 28 maggio 2016

Pietro mi ha fatto riflettere

Pietro, del bellissimo blog pietrosabaworld , commentando le mie risposte in merito al suo Liebster Award mi ha definita "italiana dalla testa ai piedi".

Lo considero un bellissimo complimento.

Ho pensato al nostro Bel Paese, spesso denigrato dai suoi stessi abitanti, e ho realizzato che DAVVERO non vorrei vivere in nessun altro posto.

E' vero che abbiamo ingiustizie e corruzioni, dissesti idrogeologici e una classe politica vergognosa, ma è anche vero che la stragrande maggioranza del popolo italiano è onesto e generoso.

Abbiamo artisti che tutti ci invidiano, opere e città d'arte impareggiabili, la miglior cucina del pianeta ed ogni borgo italiano ci porta alla scoperta della bellezza...

Abbiamo il mare e abbiamo le Dolomiti...

In questi tempi di immigrazioni disperate siamo gli unici NEL MONDO che ogni giorno diamo il massimo per salvare vite umane...

Esistono sul territorio migliaia di serie associazioni di volontariato che operano in silenzio e senza battere la grancassa...

Quanti saranno i corrotti nel nostro Paese? Un milione? E ad essi, che purtroppo fanno più notizia degli altri, rispondono 59 milioni di cittadini per bene.

http://bellezza.letteradonna.it/files/2013/11/logo_marras_per_collistar.jpg


venerdì 27 maggio 2016

sono stata ri-nominata!


Ehhhh sì sì, stavolta è stato quel pozzo di scienza cinematografica di Pietro che, avendo ricevuto il Liebster Award, ha pensato deliziosamente di richiamarmi in causa.

Mi fa piacere rispondere alle sue domande e, per chi non lo conoscesse, vale la pena andare a curiosare nel suo bel Blog: https://pietrosabaworld.blogspot.it/

Ma ecco le sue domande!



1. Pesce o carne? mare o montagna?
Mi piacciono entrambi, ma al mare (che adoro) mangio SOLO pesce. 
Non potrei vivere lontana dalle mie montagne...
2. La canzone più bella di sempre
Credo "resta cu'mme" di Pino Daniele. Solo nominarla mi fa venire la pelle d'oca.
3. Il film con Tom Hanks che preferisci
"Philadelphia", non ho dubbi.
4. Il gusto di gelato o gelato stesso che più ti piace
tutti i gusti tranne limone e caffè
5. L'automobile dei tuoi sogni
Non sogno affatto automobili...a me basta che un auto mi porti in giro  ;)
6. Un paese tropicale dove vorresti vivere
Voglio vivere in Italia, e basta!
7. L'attore o attrice che vorresti incontrare
mah....sai che non saprei proprio? 
8. Una canzone italiana che parla di te o in cui ti riconosci
"una settimana un giorno"
9. La pizza che ti piace di più
la classica margherita!
10. Cosa faresti con 1 milione di euro?
Ho tre figli e due nipoti...e ti ho risposto  ;)
11. Il film che vorresti rivedere prima di morire
"qualcuno volò sul nido del cuculo"
 
 
Grazieeeeeeeeeeee!! 
 

giovedì 26 maggio 2016

aumenta la passione per....

...per...??

Curiose eh?

Avviso ai naviganti: questo è un post FRIVOLO, quindi se decidete di continuare la lettura lo farete solo in piena consapevolezza e a vostro rischio e pericolo

Come già accennato in altri post, ultimamente mi ha preso la passione/divertimento per la cura delle mie unghie, cosa che non ho fatto per decenni limitandomi ad occasionali smaltate che duravano il tempo di un'avemaria

Così la sera, magari mentre seguo qualcosa di non troppo interessante in TV, mi metto lì con tutto l'armamentario di smalti, adesivi eccetera e... zic-zac-split-tric... cerco di creare qualcosa di carino per le mie manone nonnesche

Di seguito ecco i tre esperimenti di nail art (ma non suona troppo pomposo?) che ho realizzato nell'ultimo paio di settimane.

La prima : è durata solo un paio di giorni perchè sì, è stato divertente crearla, ma francamente era un po' kitsch



La seconda: la definirei un omaggio alla primavera ...



E infine la terza, decisamente più classica anche se resa civettuola dagli adesivi dorati:








che dite, sto migliorando?

mercoledì 25 maggio 2016

Gli sfondi umani di Claudia Rogge

In realtà il termine esatto sarebbe  "patterns" oppure "backgrounds", ovvero quegli sfondi (appunto) che si ripetono ed incastrano alla perfezione e ripetitivamente.

In passato mi dilettavo con la webgrafica e di sfondi ne ho visti (e anche creati!) parecchi, però non mi ero mai imbattuta in "patterns" umani !

La caratteristica di Claudia Rogge , una cinquantenne fotografa tedesca, è proprio questa: creare sfondi "usando" corpi umani che si accostano ed intersecano ora simmetricamente ora caoticamente.

Il risultato a volte può lasciare interdetti, ma sicuramente colpisce.

A voi il giudizio!